L’ISOLA DEL GARDA

ISOLA DEL GARDA

L’isola del Garda è la maggiore delle isole del Benaco ed è conosciuta anche con il nome di Isola Borghese. 
L’area oggi insulare fu abitata fin da tempi remoti, come testimoniano i ritrovamenti nel 1864 di antiche abitazioni e resti di palafitte sull’isola. 
Dal 2002 l’isola è stata aperta alle visite turistiche.

 

Abbandonata nei secoli di decadenza dell’Impero Romano, l’isola fu rifugio per i pirati che assaltavano le imbarcazioni che percorrevano le rotte del Lago di Garda.

Nel 1220 San Francesco d’Assisi giunse a visitare l’isola e, reputandola luogo ideale per una comunità di frati, convinse il proprietario a donargli l’area. 
Nel 1227 l’eremo accolse Dante Alighieri, che ricordò questo luogo incantevole nella Divina Commedia.

Dopo essere passata al Demanio, la proprietà cambiò negli anni successivi molti padroni, per giungere poi nelle mani della famiglia Cavazza, che ancora oggi la abita continuando ad occuparsi del parco e della conservazione del palazzo. 
Dal 2002 l’Isola è stata aperta alle visite turistiche.